fbpx

Introduzione al Sensoriale

Adulti e bambini vivono il mondo attraverso i loro sensi – occhi, orecchie, mani, naso e bocca. Un bambino piccolo, in particolare, incontra il mondo attraverso l’uso costante di tutti i suoi sensi. Per esaminare un nuovo oggetto, un bambino lo guarderà, lo terrà per sentire la consistenza e il peso, lo scuoterà o lo leccherà.

Poiché il bambino utilizza naturalmente tutti i poteri di osservazione nei primi anni, la Dott.ssa Montessori credeva che questo fosse il momento ideale per fornirgli l’equipaggiamento per affinare i suoi sensi e consentirgli di comprendere le molte impressioni che riceve attraverso di essi.

I materiali Sensoriali in una classe Montessori aiutano i bambini a diventare consapevoli dei dettagli offrendo, inizialmente, sensazioni fortemente contrastanti, come liscio vs. ruvido o leggero vs. pesante per apprezzare le differenze. I bambini sviluppano la somiglianza attraverso esercizi di abbinamento, per esempio le Prime Spolette dei Colori includono l’abbinamento di due tavolette rosse, due blu, ecc. Successivamente i bambini passano a sensazioni variamente graduate, per esempio la scatola della Terza Serie delle Spolette dei Colori grada i colori dal più scuro al più chiaro.

Ciascuno dei materiali Sensoriali isola una qualità definitiva. Ad esempio, colore, peso, forma, texture, dimensione, suono, odore, ecc. I materiali enfatizzano una particolare qualità eliminando o minimizzando altre differenze. Pertanto, le Spolette dei Colori, ad esempio, sono tutte della stessa dimensione, della stessa forma, della stessa texture – la loro unica differenza è il colore.

Perché educare i sensi? È possibile per adulti e bambini ricevere una miriade di impressioni sensoriali senza alcun effetto aumentato. Due adulti possono partecipare a una mostra d’arte insieme. Uno prova grande piacere e l’altro, con una vista altrettanto acuta, è annoiato e stanco. Le impressioni sensoriali da sole non sono sufficienti. La mente deve essere educata e addestrata per essere in grado di discriminare e apprezzare.

Allo stesso modo, anche i bambini possono rimanere indifferenti di fronte a una miriade di impressioni sensoriali nel loro ambiente quotidiano. Non hanno bisogno di più e più impressioni, ma piuttosto della capacità di comprendere ciò che stanno percependo.

I materiali Sensoriali Montessori aiutano i bambini a distinguere, categorizzare e relazionare le nuove informazioni a ciò che già sanno.

Alcuni dei materiali Montessori più ampiamente riconosciuti sono i materiali Sensoriali – La Torre Rosa, Le Scale Larghe e le Aste Rosse – furono i primi materiali introdotti dalla Montessori nella sua classe, più di 100 anni fa. Lei non li inventò, ma li prese in prestito da strumenti che erano usati dagli psicologi dell’epoca per testare la capacità psicologica degli adulti. I test psicometrici di quel tempo erano un indicatore dell’intelligenza di un adulto poiché passavano o fallivano a seconda se avevano appreso e interiorizzato i concetti in giovane età. Introducendo questi materiali in classe con i bambini, lei si assicurò che il loro cervello si sviluppasse per imparare questi concetti fin dall’inizio.